91. Pensieri al soffitto

La mia vita, se ci penso, è stata costantemente scandita dalla presenza di 4 pareti; 4 muri bianchi a delimitare e limitare il mio orizzonte e i miei confini. E fin da piccolo ho sempre trovato un inspiegabile piacere nel trascorrere e scandire le mie ore rinchiuso e racchiuso nel tepore d’una stanza; quasi fosse un’atavico istinto alla sopravvivenza rifuggendo una società ed una realtà che mai ho pienamente sentito fatta a mia immagine e somiglianza. E mentre spensierati coevi trascorrevano le loro giornate all’aria aperta, io le trascorrevo chiuso in mondi virtuali di illusorie fantasie; e mentre loro s’aprivano alla vita, io mi nascondevo da essa cercando disincantato un rifugio sincero, una rocca sicura. E l’allora futuro, internet, aiutava i disperati come me nell’evasione sociale; e li rendeva capaci di sopravvivere alla realtà con facili bugie.
Qui disteso, ora, sul letto osservo il soffitto bianco e mi domando perché io ami passare sì tanto tempo chiuso tra queste pareti quando tengo nelle mani il potere di scoprire il mondo e conoscere persone; persone in carne e ossa, membra pulsanti fatte di budella e cuore e ragione e pensieri come son fatto io.
Amo e adoro creare telematici e fragili rapporti, conoscenze intangibili e astratte amicizie… Mentre mi perdo la vita che scorre con violenza al di fuori d’una finestra -la mia- adorna di inferiate che, più che proteggermi dall’esterno, paiono trattenermi qua dentro con beffarda derisione.

Annunci

26 pensieri su “91. Pensieri al soffitto

  1. Certe volte è più difficile di altre. Ma quando becchi il momento opportuno è lì che devi approfittarne. Esci, goditi la pioggia in testa e sul viso, scottati al sole, fatti trascinare dal vento.
    Una volta che avrai goduto di tutte queste cose, beh allora mi sa che non ti fermerai più. Tranne quando lo vorrai.

  2. Dissento dai commenti quissopra.
    Non si tratta di pigrizia.
    Sei l’essere meno pigro che conosca, forse.
    Tra studio-tirocinio-ammmòre.
    Non ti fermi maimaimai, e anzi, hai sempre un messaggino carino da mandare, appena hai due minuti di respiro.

    Forse è il mondo lì fuori che ti ci ha portato, tra quattro mura.

    Forse, alla fine di tutto, non stai così male con te stesso.

    Sappi che il giorno che deciderai di uscire, troverai un sacco di gente pronta ad abbracciarti, perché secondo me tanto fragili non sono, quei rapporti.

    OH.

    [Sciào sono tornata a fare la pesantona hahaha]

  3. Quattro mura bianche sono la cosa più dannatamente bella e al contempo fottutamente pericolosa dell’universo. Indipendentemente dalla finestra e dal tempo fuori.
    E’ che sono bianche, cavolo, puoi dipingerci sopra qualsiasi cosa.

  4. Da piccoli, sì, da piccoli si impara la curiosità per il mondo e anche l’apprezzamento di quello che di bello c’è nel mondo. Se un bambino ha paura di uscire, se un uomo preferisce restare dentro, è perchè ha paura, paura di esporsi, di venire ferito, di non trovare ciò che cerca. Fino a quando la realtà virtuale ti farà credere che tutto sia accessibile dentro la tua stanza rimarrà il vuoto. Invece allunga la mano, spostati verso la porta, vai a prenderti quello che desideri più di ogni cosa.
    La tua paura del mondo, di quello che c’è fuori, ti sta fregando, eppure la vita è lì, e tu la vedi come una cosa che non ti piace. Ma se rimani dentro il tuo bozzolo non crescerai mai e non potrai mai mostrare a nessuno cosa sei dentro di te.
    E’ facile venire qui a scrivere, leggere i commenti, esser contento o adirato, ma la vita vera non è qui, è la fuori.
    Se non riesci ad affrontarla allora impara, impara a non avere paura, perchè è possibile e tu puoi riuscirci. Regalati il mondo e non più queste mura così bianche e ossessivamente vuote. Tu non sei questo vuoto, tu hai un mondo da donare e da mostrare. Apriti e non avere più paura.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...