70.

Non sono sparito… Sono solo momentaneamente occupato. Che sembra quasi paragonarsi al cesso d’un Autogrill. Ma sto cercando di non perdervi troppo: leggo e commento ciò che posso…

E poi c’è questo tempo… del cazzo. A me la pioggia piace, poeticamente parlando. Mi piace mirarla da una finestra. Capita che passi i minuti appollaiato al davanzale senza pensare a qualcosa di preciso… Sono quei momenti in cui la testa si svuota e riesci… in cui riesco ad abbracciare l’infinito. Ma al contempo odio la pioggia quando mi trovo fuori casa: muto carattere e mi infastidisco. Il mutare e la consapevolezza del dipendere da qualcosa che non posso controllare.

Ho iniziato il Puzzle di un bellissimo paesaggio NewYorkese. Adoro NY, un po’ come tutti d’altronde. Ma quando vado mi sento sempre leggero. È tutto grande e in grande. Adoro ciò che è ampio e senza confini: quando l’orizzonte è sempre lontano e non hai la pretesa di volerlo raggiungere.

Inoltre mi chiedo come abbia fatto ad arrivare a 22 anni senza aver mai letto nulla di Dostoevskij.
Mi è stato regalato “L’Idiota” e non ho avuto più scuse per non colmare la lacuna riservata alla letteratura russa.
Non mi appassionavo così tanto ad un romanzo dai tempi di Dumas. E,  tra parentesi, nel libro sono numerose le citazioni e gli omaggi ai due Dumas, padre e figlio. Ché, sempre tra parentesi, a me il figlio non ha mai fatto impazzire; sebbene gli riconosca il merito di non aver mai cercato di imitare lo stile del padre.
Invece al Signor Dostoevskij piace molto; e piace molto la Signora delle Camelie. Dovrò  rileggerlo.

Quando le persone mi rispondono che non hanno tempo per leggere, mi vien voglia di ridere.
Perché il tempo per leggere c’è sempre. Bisogna solo dedicarglielo togliendo ad altro, se inevitabile.
Da bambino leggevo per conoscere la storia; da adolescente per dissetare la mia presuntuosa sete di conoscenza; ora leggo perché ne sento il bisogno. E i lettori… quelli veri, non gli occasionali, conoscono perfettamente questa sensazione.
Ecco, non ditemi che non avete tempo: rispondetemi che non ne avete necessità.

Annunci

48 pensieri su “70.

  1. fango ha detto:

    Dostoevskij! grande amore della mia vita, sia perchè l’ho adorato, sia perchè me l’ha fatto conoscere il marito.
    noi non abbiamo potuto fare a meno di leggerli tutti, è una droga.
    buona giornata, piove anche qui.

  2. Rib ha detto:

    NY. Questa città ultimamente la sento nominare troppo. Quindi quel puzzle infinito era quello! :D
    Però vedi…anche io ho lezione dalle 11 alle 18 tutti i giorni e come chi trova scuse per dire che non ha tempo per leggere non puoi avere scuse sullo scrivere!
    Ciao (:

    • Son stato sbrigativo nello scrivere, ammetto. Perché mi riferivo a quelle persone che non hanno “tempo neppure per leggere un libro al mese”. Il che, sarò presuntuoso, mi pare proprio assurdo.
      Per quanto concerne lo scrivere… son qui, lo vedi. Ultimamente c’è poco da raccontare, ma cerco di leggervi ogni giorno e lasciarvi un pensiero (:

      • Rib ha detto:

        Beh è ovvio che è una scusa. Il tempo lo gestiamo noi e semplicemente facciamo a meno di leggere se non è una cosa che ci prende particolarmente.
        Leggere è una buona abitudine, ma lo è anche non giudicare…
        PS: sul fatto che sei un follower affezionatissimo, beh che dire se non grazie :)

      • Leggere, per te, è un’abitudine?
        Ecco perché non ci capiamo: stiamo parlando di due cose differenti..

        Non si può non giudicare. Bisogna solo vedere in che modo lo si fa.
        Nel mio caso, ad esempio, non è espresso né sottinteso una superiorità di chi legge o di chi trova tempo nei confronti di chi non lo fa. Mi son limitato, dal mio punto di vista, a chiarire una situazione che mi porta, spesso, a riflettere al riguardo del tempo. Argomento di cui, dubito non si sia capito, sono fortemente affascinato e, se vogliamo, fissato.
        Grazie del passaggio (:

  3. ternurav ha detto:

    Mi piace molto quello che hai scritto sul leggere. Condividiamo la passione per la lettura e per NY. L’amore per la pioggia, decisamente no! Io la odio quando sono in casa, così come quando sono fuori. La odio e basta! In bocca al lupo per il periodo super impegnativo.
    Ciao ciao :)

  4. Io sono da sempre un lettore, di tutto.
    E, credimi, a volte proprio non ho avuto tempo pur avendo quella necessità che mi spingeva ad aprire un libro (saggio, romanzo, atlante illustrato) anche nel bel mezzo della preparazione di un esame (con altri libri).
    Sto recuperando in questi giorni di vacanza, leggendo dei racconti di Hesse :)

    P.s. non ho capito: tu vai spesso a Nuova York?
    Io non ci sono mai stato ma ci vorrei andare… Me la immagino sempre immersa in perenni anni ’80-

    Moz-

    • Ma ci credi che in cui periodi in cui leggo maggiormente son proprio quello sotto esame?
      Ecco, là proprio non ce la faccio a non leggere.
      Adoro Hesse.
      Adoro.
      Cosa stai leggendo al momento?

      Si, ho amici a NY…

      • Che culo, hai amici a Niu Iorc!!! OO
        Io sto leggendo (sarebbe bene dire ri-leggendo, perché lo lessi anni e anni fa) Fantasma di mezzogiorno e altri racconti. Davvero una bella raccolta.
        Il suo modo di scrivere mi piace tanto.
        L’ultimo vero libro che ho letto, università a parte (che pure ho letto cose per me interessanti visto che era roba per la mia tesi) è L’Esorcista, anche questo scritto molto bene.

        Moz-

  5. tipo oggi… esco di casa con il sole, attraverso la strada e mi becco il diluvio-grandine universale! Poi dimmi se uno non ha il sacrosanto diritto di restare scazzato tutto il giorno! Grrrr!Io leggevo tanto, ma tanto tanto tanto. ora lo faccio poco e male e so che la responsabilità è solo mia, ma davvero non riesco più a tornare ai vecchi ritmi! sob sob!

  6. Anch’io dalla letteratura russa fuggo a gambe levate.
    Non lo so perché.

    E comunque hai ragione!
    Il tempo si trova sempre!

    Anche fossero quei dieci minuti che uno passa al bagno, dico io, piuttosto che leggere le confezioni degli shampoo..

  7. Sai cosa? Che da quando leggo i blog ho meno tempo per leggere libri… è drammatico… ho sempre letto tantissimo, ma tanto davvero. E leggo ancora tanto. Solo sono cose differenti. E però devo riprendere in mano i libri. Gli ebook dico.

    • Che domanda particolare.
      Innanzitutto, secondo me, lo scrivere bene è un’abilità. Le abilità possono essere innate, acquisite o entrambe. Penso che per la scrittura valga lo stesso.
      Ma leggere è importante.
      Mi son deciso: si scrive bene perché si legge con attenzione.

      Tu che pensi?

      • La penso più o meno come te. Qualcosa di grezzo ce lo devi avere. Leggendo lo raffini. Capisci cosa ti piace e cosa non: il primo lo imiti, il secondo lo eviti. In più hai quell’ impronta di tuo che ti fa da impronta digitale.

        È un po’ particolare, ma è una domanda che faccio spesso alle persone che leggono tanto e scrivono bene.
        Comunque a me finora è capitato di trovare grandi lettori e mediocri scrittori, ma mai viceversa.
        Mi sa che abbiamo ragione.

  8. Vado in estasi quando entro in una libreria, altro che scarpe e vestiti, adoro sentirmi attorno una miriade di piccoli mondi fruscianti, di viaggi e possibilità. Il mio comodino è pieno di libri, mi infonde sicurezza quella pila disordinata, mi fa pure compagnia. Gli ultimi tre che ho letto: Seta di Barrico, Questo gioco di fantasmi di Joe Simpson e le Le beatrici di Benni. Tu? L’unico rammarico è che leggo poco ultimamente. Mi si chiudono gli occhi la sera, sti maledetti…
    Un sorriso a te ^____^

    • Entrare in una libreria è sempre una bellissima sensazione. Sfogliare con lo sguardo gli interminabili scaffali, ed odorare l’inchiostro sulla carta… però ormai non compro più cartaceo. Se c’è a casa bene, altrimenti mi rifornisco di ebook…

      L’ultimo che ho finito di leggere è il Processo di Kafka… quanto posso non farmelo piacere?!
      Hai una libreria su Anobii?
      In tal caso, o in caso contrario, ti lascio la mia:
      http://www.anobii.com/aes

  9. Finalmente posso tornare a leggere te, che sembra passata una vita.
    A me la signora delle Camelie non è mai piaciuto, mi son sempre chiesta cosa affascinasse Dostoevskij di quel libro, senza rispondermi mai.
    Buona giornata! :)

  10. Cam Ramsay ha detto:

    Dostoevskij è portatore di un pensiero religioso e di una filosofia uniche nel loro genere, oltre che di un’introspezione così profonda dei personaggi che sembrano quasi uscire dai fogli di carta (o dagli schermi degli ebook). Ti suggerisco solo di leggere I fratelli Karamàzov quando sei sicuro di aver capito il filo sottile che unisce tutti i suoi romanzi e racconti, per il resto leggilo quanto più ti è possibile, ché, come hai scritto, il tempo per leggere si trova sempre – ma te lo dico da fanatica, non farci caso. :D

    Comunque so che l’ispirazione a Dumas figlio è più un’ispirazione traslata, visto che una delle donne da lui amata nella realtà era una versione alquanto dispotica della Signora delle camelie. :)

      • Cam Ramsay ha detto:

        Quante volte mi sarò detta che dovevo farmi una libreria su aNobii, e niente, mai che l’abbia fatto… Vabbè, nel frattempo lo faccio uguale, il salto in alto alto alto. ;)

  11. Non me ne capacito.
    A parte le chiacchiere sulla pioggia, che condivido in pieno (Sì, che palle, ma che poesia.)
    Ma ma ma l’Idiota! Lo comprai su consiglio di un conoscente (uno degli incontri per caso) anni fa, precisamente tre anni fa. E l’ho finalmente preso in mano pochi mesi fa, fra febbraio e marzo. Non credi anche tu che i libri chiamino in un certo momento, quasi fosse quello giusto? Ultimamente trovo sempre che sia così.
    Ps. Guarda qua, penultimo paragrafo:
    http://clockworkbanshee.wordpress.com/2013/03/31/next/

    • Assolutamente! E aggiungo anche che ogni libro ha un’età ed un momento per essere letti. Pochi sono quelli che a distanza di anni dalla prima lettura, mi piacciono anche alla seconda.

      Mi è piaciuto molto l’idiota, comunque! E poi mi sono letto a ruota il Dottor Zivago, che ho trovato bellissimo… Ma ce l’hai una libreria su aNobii? In tal caso vienimi a trovare :))))

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...